Medianità gratuita

I medium attuali – poiché anche gli apostoli avevano facoltà medianiche – hanno ricevuto anche essi da Dio un dono gratuito, quello di essere gli interpreti degli Spiriti per l’istruzione degli uomini, per additare loro la via del bene, per guidarli verso la fede, e non per vendere loro delle parole che non sono di loro proprietà, perché non sono il risultato della loro concezione, né delle loro ricerche, né del loro personale lavoro. Dio vuole che la luce arrivi a tutti, non vuole che al più povero sia negata, e che possa dire: Io non ho fede perché non ho potuto pagarmela, non ho avuto la consolazione di ricevere l’incoraggiamento e le testimonianze d’affetto di coloro di cui io piango la perdita, perché sono povero. Ecco perché la medianità non è affatto un privilegio, e si trova ovunque: farla pagare sarebbe come sviarla dal suo scopo provvidenziale.

(KARDEC, Il Vangelo Secondo lo Spiritismo, cap. XXVI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *