Impiego della ricchezza

Non potete servire Dio e Mammone, ricordatelo bene, voi che siete dominati dall’amore dell’oro, voi che vendereste la vostra anima pur di possedere dei tesori, perché possono innalzarvi al di sopra degli altri ed accordarvi i piaceri delle passioni. No, non potete servire Dio e Mammone! Se dunque sentite la vostra anima dominata dalle bramosie della carne, affrettatevi a scuotere il giogo che vi opprime, perché Dio, giusto e severo, vi dirà: “Che cosa hai fatto, economo infedele, dei beni che ti avevo affidati? Questo fortissimo movente di buone opere, tu non lo hai fatto servire che alla tua personale soddisfazione”.

Quale è, dunque, il migliore uso che si può fare delle ricchezze? In queste parole: “amatevi reciprocamente”, cercate la soluzione di questo problema, in esse è il segreto per impiegare bene le proprie ricchezze.

Colui che è animato, dall’amore del prossimo, trova la sua via già tracciata: l’uso che Dio gradisce è la carità. Non quella carità fredda ed egoista che consiste nello spargere intorno a sé il superfluo di un’esistenza dorata, ma quella carità ricca d’amore che cerca la sventura e la allevia senza umiliarla. Ricco, da’ il tuo superfluo: fa’ meglio, da’ anche del tuo necessario, perché il tuo necessario è ancora del superfluo. Ma da’ con saggezza. Non respingere mai le lagrime per paura di essere ingannato, ma va’ all’origine del male: prima di tutto aiuta, ma poi informati, e vedi se il lavoro, i consigli, lo stesso affetto non possono essere più efficaci della tua elemosina. Diffondi intorno a te, con l’obolo, l’amore di Dio, l’amore per il lavoro, l’amore del prossimo. Metti a frutto le tue ricchezze con delle azioni che non perderanno mai e che ti daranno grossi interessi: le opere buone. La ricchezza dell’intelligenza deve servirti quanto quella dell’oro: spargi intorno a te i tesori dell’istruzione, spargi sui tuoi fratelli i tesori del tuo amore, ed essi fruttificheranno.

(KARDEC, Il Vangelo Secondo lo Spiritismo, cap. XVI)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *