Preghiera davanti alla Parola

Signore!
Mi desti la parola per semente di luce.
Aiutami a coltivarla.
Non permettere che io l’avvolga nell’ombra che proietto.
Insegnami a parlare affinché sia fatto il meglio.
Aiutami a ricordare quello che deve essere detto e ad eliminare dalla memoria tutto quello che la tua bontà spera che si lanci nell’oblio.
Ovunque l’irritazione mi ricerchi, inducimi al silenzio e, dove si propaghi l’incendio dell’incomprensione o dell’odio, fa che io pronunci la frase calmante che può spegnere il fuoco dell’ira.
In qualsiasi conversazione, ispirami il concetto corretto che si aggiusti all’edificazione del bene, nel momento esatto, e fa che io sia attento affinché il male non mi usi, in gloria del conturbamento.
Non lasciare che io taci davanti alla verità, ma conservami nella tua prudenza, affinché io sappia dosare la verità, in amore, affinché la compassione e la speranza non si spegnano presso di me.
Portami il cuore al raziocinio, sincero senz’asprezza, soave senza pigrizia, fraterno senza esigere e fa, Signore, che la mia parola ubbidisca alla tua volontà, oggi e sempre.

(Meimei)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *